In accordo con il Comune di Bologna, Metroweb Sviluppo sta realizzando una rete di telecomunicazioni in fibra ottica a banda ultra larga nella città di Bologna.

Metroweb Sviluppo, costituita il 1 Luglio 2014, è una società operativa controllata al 100% dal gruppo Metroweb Italia. Il business model ricalca quello implementato da Metroweb Italia a Milano: la realizzazione e gestione di reti metropolitane in Fibra Ottica, utilizzate dagli operatori TLC per erogare i propri servizi attivi di connessione a tutte le tipologie di clienti.

In questo ambito Metroweb Sviluppo ha firmato un accordo con il Comune di Bologna per l’avvio di un progetto pilota per la posa della fibra ottica nei quartieri di Navile, San Donato, Santo Stefano e Savena.

Il progetto prevede inizialmente la connessione in fibra ottica di 40.000 unità immobiliari con architettura FTTH e si auspica che la rete possa essere estesa, successivamente, all’intero territorio metropolitano. Questa rete, che si pone l’obiettivo di raggiungere tutte le abitazioni e gli uffici delle aree sopra indicate, consentirà ai cittadini di fruire di tutti i servizi Internet più avanzati, ad oggi disponibili.

Il progetto Pilota di Metroweb Sviluppo a Bologna
Clicca sull’immagine qui a lato
per visualizzare le aree di interesse a Bologna
Metroweb Sviluppo a Bologna
Tale ammodernamento costituisce una significativa opportunità per la comunità, in quanto permetterà ai condomini di scegliere a loro discrezione, senza alcun obbligo di sottoscrizione, tra i servizi di telecomunicazioni proposti dagli operatori telefonici collegati alla rete in fibra ottica di Metroweb Sviluppo.

L’impianto in fibra ottica che viene realizzato è gratuito pertanto non comporta alcun onere a carico del condominio ovvero a carico dei singoli condomini né in fase di realizzazione, né in fase di successiva manutenzione.

Non richiede alcun allacciamento alla rete elettrica senza consumare quindi energia condominiale.

Inoltre la realizzazione della rete in fibra ottica all’interno dell’edificio non prevede alcuna forma di servitù: essa rappresenta una mera predisposizione e non comporta alcun obbligo a carico del condominio ovvero dei singoli condomini di sottoscrivere contratti con operatori di telefonia o con altri operatori che forniscono servizi attraverso tale rete.

bologna_accelera